DEPOSIZIONE DI CORONE D’ALLORO PER GIACOMO BURANELLO

DEPOSIZIONE DI CORONE D’ALLORO PER GIACOMO BURANELLO
15 Aprile 2019 GENOVASOLIDALE - Web

L’Aula Magna di Ingegneria l’11 aprile 2019 era gremita, in occasione del settantacinquesimo anniversario dell’assassinio di Giacomo Buranello, torturato e fucilato dai nazifascisti il 3 marzo 1944.

L’iniziativa promossa dal Centro di Documentazione Logos, dall’ANPI e dall’Università di Genova è stata una risposta alla giunta del Municipio Centro Levante che on la scusa di risparmiare ha deciso di ridurre il numero di corone d’alloro per i partigiani. Scelta argomentata affermando che ormai a quelle cerimonie” non partecipa nessuno”. Quindi non sarebbe stata messa alcuna corona nell’Aula Magna della Scuola Politecnica intitolata allo studente di Ingegneria e partigiano Giacomo Buranello.

 

L’iniziativa presentata da Luca Sansone del Centro di Documentazione Logos ha visto tra gli altri l’intervento del Rettore Paolo Comaducci, di Giulia Pellegri, Vice Preside della Scuola Politecnica, del Vescovo ausiliare Monsignor Niccolò Anselmi e di Giordano Bruschi , partigiano “Giotto”.

Centinaia di giovani e decine di professori universitari hanno riempito l’Aula Magna, ascoltato con attenzione i vari interventi, infine sono state deposte due corone d’alloro come era doveroso fare.

(le foto sono di Giorgio Scarfì)