MASSIMO BISCA, DOMENICO CHIONETTI, IGOR MAGNI, NICO SAGUATO

Pubblicato su La Repubblica, il 6 gennaio 2021

MASSIMO BISCA, DOMENICO CHIONETTI, IGOR MAGNI, NICO SAGUATO
7 Gennaio 2021 GENOVASOLIDALE - Web

Pubblicato su La Repubblica, il 6 gennaio 2021

Il nostro impegno per il 2021

Il virus non ha fermato la solidarietà che anzi si è ampliata e ha marciato con più energia.
Da Ponente a Levante sono state tonnellate di cibo e migliaia di pasti donati con il contributo di centinaia e centinaia di volontari.
Pensionati, molti i lavoratori dall’operaio, all’ingegnere, al tecnico, lavoratori del Porto, di scuola e sanità, delle ferrovie e di turismo e spettacolo.
Si conferma la tradizione al fare di una Città che affonda le sue radici nella Genova del Lavoro.  Fondamentale il contributo della Camera del Lavoro, componente fondatrice di Genova Solidale. Per la Cgil la solidarietà è una scelta naturale che arriva da lontano: è dall’unione di tutti i lavoratori che il sindacato trae le energie per combattere ogni virus, in particolare quello delle diseguaglianze.
Tra i volontari moltissimi studenti che, costretti a una didattica a distanza, hanno scelto un volontariato in presenza. Ultima iniziativa la raccolta e la distribuzione di più di 15000 giochi e libri: è stato il coordinamento studentesco “16cento in piazza” a promuovere l’iniziativa “Giocattoli senza Frontiere”. L’entusiasmo dei giovani volontari ha innescato una gara di solidarietà che li ha fortificati e ha rinvigorito i “più grandi”.
Poi, l’iniziativa “le scatole di Natale”, pacchi dono con biglietti di auguri personalizzati e filastrocche dei bambini realizzata dalla Comunità di San Benedetto di Don Gallo e da Villa Perla Service.
Una straordinaria mobilitazione: Camera del Lavoro, Logos, associazioni di migranti, consigli di fabbrica, Circoli Operai, Scouts, Pubbliche Assistenze, centri di ascolto Caritas, Sant’Egidio, Circolo Sertoli fino alle sezioni dell’Arci e dell’Anpi. Queste ultime in prima linea nella sanificazione dei giochi, che ha richiesto ben 800 ore, e nella distribuzione: un impegno in linea con i valori della Resistenza. Nell’inverno del Covid la solidarietà nei confronti dei più piccoli e indifesi ricorda quelle poche vivande calde che, a rischio della vita, i contadini donarono ai partigiani nel freddissimo inverno del 1944. Vitale l’energia espressa dalle Società di Mutuo Soccorso, nate ne XIX secolo, come prima forma di organizzazione dei lavoratori. Abbiamo donato un momento di felicità a migliaia di bambini, i più indifesi in questa società basata sul profitto. Ma la necessità di portare generi alimentari, medicine e di preparare pasti continuerà anche nei prossimi mesi. I vaccini, lo speriamo tutti, potranno migliorare la situazione sanitaria, ma povertà e insicurezza continueranno a caratterizzare il contesto sociale. Dobbiamo rafforzare la rete fra le organizzazioni presenti nel territorio per aumentare le sinergie, continuando a incrementare e rinvigorire il volontariato e ogni iniziativa di solidarietà. Questo è il nostro impegno nel 2021.

 

Igor Magni, Segretario Generale Camera del Lavoro di Genova

Massimo Bisca, Presidente Provinciale ANPI

“Megu”Domenico  Chionetti,  Presidente Associazione Comunità San Benedetto al Porto

Nico Saguato, Presidente GenovaSolidale